Educazione al genere: principi, pratiche e metodologie

Posted by on Nov 30, 2015 in Iniziative | 0 comments

mercoledì, 2 dicembre 2015 ore 20,30 Scuola media L.C. Farini, via Populonia 11 (zona Fossolo-Quartiere Savena) L’incontro presenterà i principi, le pratiche e le metodologie condivise dalla Rete Attraverso lo Specchio nei percorsi di educazione al genere. Nella prima parte verranno discussi concetti fondamentali quali quello di genere, identità e stereotipi di genere. La seconda parte dell’incontro si focalizzerà invece su alcuni progetti di educazione al genere svolti dalle associazioni della Rete nei contesti scolastici. Attraverso lo Specchio è una rete di associazioni di Bologna e provincia che operano da anni nell’ambito dell’educazione al genere, del superamento degli stereotipi, del contrasto alla violenza di genere e al bullismo omofobico. Nata nel 2012, la Rete promuove scambio di buone pratiche, metodologie e approcci educativi volti all’inclusione delle differenze di genere e di orientamento sessuale. Scarica il volantino  Per info: WEB: www.attraversolospecchio.it FB: www.facebook.com/reteattraversolospecchio/ Email:...

Read More

Nuove grammatiche dell’amore, di Catherine Dunne

Posted by on Nov 17, 2015 in Iniziative | 0 comments

Discorso di Catherine Dunne alla Lectio Magistralis, sabato 14 novembre 2015 Aula Magna di Santa Cristina, Bologna Una nuova grammatica amorosa. I personaggi femminili di Catherine Dunne Festival La violenza illustrata Scarica in pdf   Nuove grammatiche dell’amore di Catherine Dunne Sono molto grata alla Casa delle donne per non subire violenza per questo invito, e sono onorata di celebrare con voi il 10 ° anniversario del festival, aiutando nel mio piccolo a continuare il vostro essenziale lavoro di sensibilizzazione sul complesso tema della violenza di genere. Da dove cominciare? Quando ho iniziato a preparare questo intervento, mi sono sentita sopraffatta. Ho letto centinaia di articoli sul tema delle relazioni violente. Ho scritto migliaia di parole sul tema delle relazioni violente. Ho seguito decine di ricerche accademiche. Ho parlato con gli assistenti sociali. Ho cercato di capire che cosa spinga un rapporto tra un uomo e una donna al di là dei confini della sicurezza e del rispetto, in quello spazio caotico e liminale della violenza e del controllo. Potrei bombardarvi di statistiche. Potrei parlarvi delle esperienze nazionali ed internazionali che chi fa ricerca ha documentato nel corso degli anni. E alla fine di tutto questo, potremmo non saperne molto di più – potremmo semplicemente accettare il fatto che esistano queste relazioni violente, senza neanche cominciare a capire il perché esitano. Quel che è inquietante dell’esistenza di tanti lavori su un tema così oscuro, è riconoscere come l’intera cultura della violenza contro le donne sia radicata ogni società. Diverse settimane fa, ho cominciato a pensare al titolo del discorso che sono stata invitata a fare oggi. Nella loro proposta, le organizzatrici mi avevano suggerito di esplorare il concetto delle “nuove grammatiche dell’amore” tra uomini e donne, e ho sentito che si trattava di una frase molto appropriata. Ci aiuta ad allontanarci da una comprensione statistica di ciò che accade e a entrare nel regno filosofico infinitamente più complesso del perché queste cose accadono. Io credo che la narrazione, tra le molte altre forze – culturali, legali, educative – abbia un ruolo da svolgere anche nello sviluppo della nostra comprensione del “perché’, e su questo tornerò in seguito. Per prima cosa però, cominciamo dalla grammatica. La grammatica è, dopo tutto, quell’insieme di regole strutturali che disciplinano la composizione di espressioni, frasi e parole in qualsiasi linguaggio naturale. Le regole governano il comportamento della grammatica. Quando queste regole sono infrante, la confusione regna sovrana: i presupposti vengono a mancare e la comunicazione porta a scarsi risultati. La lingua offusca là dove dovrebbe illuminare e il significato si sfalda. Se abbandoniamo le regole sensate della grammatica, possiamo anche parlare la stessa lingua, ma non saremo più in grado di capirci, questo è...

Read More

Festival La Violenza Illustrata X edizione – Rinate di donna

Posted by on Nov 11, 2015 in Comunicati Stampa, Comunicazione | 0 comments

Le iniziative culturali della Casa delle donne di Bologna per celebrare il 25 Novembre – Giornata mondiale contro la violenza alle donne Dal 13 al 29 novembre si terrà a Bologna e provincia la decima edizione del Festival La violenza illustrata, una sfida per parlare della violenza sulle donne, del sessismo e della discriminazione senza mostrare corpi scomposti, sangue o immagini che feriscono, ancora una volta, il corpo delle donne. Il Festival quest’anno parlerà del legame che unisce il pensiero femminista e la pratica dei centri antiviolenza attraverso l’illustrazione di Arianna Vairo e la rielaborazione del titolo di un famoso libro di Adrienne Rich, Nato di donna, un caposaldo del pensiero femminista. Rinate di donna, dunque, vuole mettere in luce la rinascita delle donne che superano la violenza vissuta anche grazie alla relazione, al supporto e al confronto con altre donne. Si comincerà con Catherine Dunne, la scrittrice irlandese, autrice di La metà di niente e Un terribile amore e di intensi personaggi femminili che ci indicano possibili strade per sottrarsi al dominio maschile e per scoprire un nuovo modo di vivere i rapporti d’amore. Grazie alla collaborazione dell’Università e del Centro delle donne di Bologna, la scrittrice sarà alla Libreria Coop Ambasciatori il 13 novembre alle 18, e il giorno dopo all’Aula Magna di S. Cristina alle 16 per una Lectio magistralis. In chiusura del Festival, il 28 novembre alle 14,30 in Cappella Farnese, ci sarà il Convegno internazionale Tutti/edovremmo essere femministi/e. Nuove visioni e ricerche politiche sulla situazione delle donne in Italia, Svezia e Spagna, che vuole riportare alla centralità del movimento delle donne nel cambiamento del discorso pubblico sulla violenza maschile contro le donne. Essere femministi/e significa sostenere l’uguaglianza politica, sociale ed económica tra i sessi, progettando un mondo più giusto per tutti, un mondo senza violenza sessista. Nel lavoro di alcune giovani studiose si parlerà di come vengono visti il femminismo e le femministe oggi, di quale riflessione sulla violenza maschile contro le donne ha fatto il movimento dei centri antiviolenza italiani, di una delle visioni del femminismo sul complesso fenomeno della prostituzione, e se pensare il genere fa male. Nel mezzo, più di due settimane di appuntamenti culturali per affrontare la violenza contro le donne attraverso proiezioni, seminari, dibattiti, spettacoli teatrali, mostre e laboratori. Due appuntamenti formativi ai quali interverranno esperti di varie discipline: uno per gli operatori della comunicazione, in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti, il 18 novembre alle 9 in Cappella Farnese, Le parole sono pietre. La violenza contro le donne, il ruolo dei media e il lavoro dei giornalista, che cercherà di indagare come viene costruita la notizia di cronaca; l’altro per le Forze dell’Ordine, Ascoltare per proteggere. L’audizione della donna...

Read More

Guerra, Fondamentalismi, Violenza sulle Donne: focus sull’Afghanistan per un punto di vista di genere

Posted by on Ott 27, 2015 in Iniziative | 0 comments

Mercoledì 28 ottobre ore 18 presso il Centro di documentazione delle donne – Via del Piombo 5 si terrà l’incontro GUERRE, FONDAMENTALISMI, VIOLENZA SULLE DONNE: focus sull’Afghanistan per un punto di vista di genere Introduce: Debora Angeli, Vice-presidente COSPE Interventi di: Raffaella Lamberti, Associazione Orlando Corpi e guerre / fondamentalismi: se facessimo parlare le donne Najia Maral, Presidente Hawca – Humanitarian assistance for women and children in Afghanistan Gli attivismi delle donne nell’Afghanistan di oggi contro la logica della guerra e del fondamentalismo iniziativa a cura di Casa delle donne per non subire violenza Onlus, Associazione Orlando e Cospe  ...

Read More

Gruppo di sostegno e di relazioni tra donne

Posted by on Set 15, 2015 in Iniziative | 0 comments

Dieci incontri per esplorare le dinamiche della violenza vissuta e la consapevolezza del nostro femminile. Dall´8 ottobre 2015, ogni giovedì dalle ore 17.30 alle ore 20.00 presso la sede della Casa delle donne in Via dell’Oro 3. Come tutti i servizi offerti dalla Casa delle donne, la partecipazione è gratuita. Adesioni e informazioni: il gruppo è aperto pertanto potete contattarci entro il 29 ottobre per un colloquio di valutazione. Referente Gruppi: Laura Saracino. T. 051 333 173 | casadonne@women.it...

Read More

Marcia delle donne e degli uomini scalzi Bologna

Posted by on Set 10, 2015 in Iniziative | 0 comments

Noi stiamo dalla parte delle donne e degli uomini scalzi. Di chi ha bisogno di mettere il proprio corpo in pericolo per poter sperare di vivere o sopravvivere. La migrazione assoluta richiede esattamente questo: spogliarsi della propria identità per poter sperare di trovarne un’altra. Abbandonare tutto, mettere il proprio corpo e quello dei tuoi figli dentro ad una barca, ad un tir, ad un tunnel e sperare che arrivi integro al di là, in un ignoto che ti respinge, ma di cui tu hai bisogno. Per dare un segnale anche a Bologna, ci ritroveremo venerdì 11 settembre dalle 17 in piazza del Nettuno, per poi svolgere una marcia simbolica fino a piazza Roosevelt. Più informazioni: donneuominiscalzi.blogspot.it Scarica il volantino...

Read More

Festa de L’Unità Bologna 2015: Stand 194 “Spazio alle Donne”

Posted by on Set 2, 2015 in Iniziative | 0 comments

Casa delle donne sarà presente in due appuntamenti: Mercoledì, 2 settembre Ore 21 “Bologna l’accogliente, la vivibile, la dinamica: Incontro con il Sindaco Virginio Merola” Intervistato da Donatella Allegro, Elisa Dalmolin, Chiara Gius, Benedetta Rasponi, Valentina Rizzo, Angela Romanin Venerdì, 4 settembre Ore 21 “Violenza contro le donne, la situazione in Italia e a Bologna” Roberta Agostini, Marilena Fabbri, Linda  Laura Sabbadini, Susanna Zaccaria, Belinda Gottardi Modera Sonia Camprini Scarica il Programma dello Stand 194 – Festa Unità...

Read More

Imbrattamento della targa a Zola dedicata a Marinella

Posted by on Lug 24, 2015 in Comunicati Stampa | 0 comments

L’imbrattamento della targa a Zola dedicata a Marinella Odorici dimostra – se ce ne fosse ancora bisogno – che a qualcuno risulta intollerabile chiamare le cose con il loro nome, utilizzando il termine femminicidio per definire i delitti sessisti che riguardano le donne. Come è stata “sporcata” la persona di Marinella dal delitto stesso e dall’odiosa messa in scena dell’omicida sulle circostanze in cui è avvenuto, così simbolicamente si è tentato di annullare ancora una volta Marinella con un tratto nero. La Casa delle donne ricorda la sua generosità e il suo impegno a fianco delle donne. Ogni forma di violenza contro le donne, diretta e/o simbolica, è solo l’ennesimo tentativo di far tacere l’istanza di libertà e autodeterminazione delle donne. In questa incresciosa circostanza la Casa delle donne vuole ribadire che la violenza contro le donne è una sconfitta per tutti e che, affinché si imponga un’inversione di tendenza a questo fenomeno, è necessario l’impegno e l’attenzione di tutte e...

Read More

La violenza contro le donne e il ruolo dei media

Posted by on Giu 12, 2015 in Iniziative | 0 comments

18 giugno 2015 Zanhotel Europa Via Cesare Boldrini, 11 – BOLOGNA L’Ordine Giornalisti dell’Emilia-Romagna e La Fondazione dell’Ordine, in collaborazione con Casa delle donne per non subire violenza, organizzano un corso di formazione gratuito per far conoscere il fenomeno della violenza sulle donne e informare gli operatori della comunicazione sull’importanza del loro lavoro nella prevenzione del fenomeno. PROGRAMMA 9,00 – 9,15 Registrazione dei partecipanti 9,15 – 9,30 Saluti istituzionali: consigliera Roberta Mori (presidente commissione per le parità di genere della Regione Emilia-Romagna 9,30 – 13,30 Relazioni: Il fenomeno della violenza contro le donne: forme, tipologia, diffusione, ricerche, analisi, rilevanza sociale Angela Romanin (responsabile Settore Formazione Casa delle donne per non subire violenza) I centri antiviolenza e l’attività della Casa delle donne. Collaborazione con enti e istituzioni, attività di promozione, ufficio stampa, campagne Valeria D’Onofrio (operatrice Settore Promozione, Comunicazione e Fundraising per il centro antiviolenza della Casa delle donne) Aspetti giuridici della violenza contro le donne, legislazione nazionale e regionale in materia di violenza contro le donne, gestione e diffusione dei dati, privacy Susanna Zaccaria (avvocatessa) Stereotipi e comunicazione. Comunicare la violenza sulle donne. Approfondimento sugli aspetti giornalistici Chiara Cretella (giornalista, assegnista di ricerca in sociologia sull’educazione di genere e prevenzione della violenza sulle donne, Università di Bologna) Coordina Isabella Fabbri (giornalista e volontaria) ISCRIZIONI APERTE...

Read More