Oltre la strada selezionato per far parte del database Global Modern Slavery Directory

Posted by on Ott 13, 2014 in Notizie | 0 comments

Siamo molto liete di comunicarvi che il servizio Oltre la strada della Casa delle donne per non subire violenza Onlus, attivo dal 1998 nel contrasto alla tratta di donne a scopo di sfruttamento sessuale e lavorativo, è stato selezionato per far parte del database mondiale “The Global Modern Slavery Directory”. Il database è attivo dal 9 ottobre 2014 consultabile al link: www.globalmodernslavery.org. Il Global Modern Slavery Directory, realizzato dalla ONG statunitense Polaris in collaborazione con Freedom Fund e Walk Free Foundation contiene informazioni relative a 770 organizzazioni che nel mondo lavorano nell’ambito del contrasto alla tratta di esseri umani e al lavoro forzato. Mettendo in contatto soggetti che operano nel settore e fornendo un’efficace mappatura dei servizi rivolti alle vittime di tratta sul territorio mondiale, il database svolge un’importante funzione di contrasto e prevenzione della tratta di esseri...

Read More

Gruppo di sostegno e di relazioni per donne che hanno subito violenza

Posted by on Set 10, 2014 in Iniziative | 0 comments

Otto incontri per esplorare la/le dinamiche della violenza vissuta e la consapevolezza del nostro femminile anche attraverso le fiabe che ci portiamo dentro dalla nostra infanzia e dalla tradizione culturale. A partire dall’11 settembre 2014, ogni giovedì dalle ore 17.30 alle ore 19.30 presso la sede della Casa delle donne in Via dell’Oro 3. La partecipazione è gratuita. Adesioni e informazioni: potete contattarci entro il 19 settembre per un colloquio di valutazione. Referente Gruppi: Laura Saracino. T. 051 333 173 | casadonne@women.it...

Read More

Dalla violenza all’empowerment. Manuale breve per operatrici e operatori dei centri antiviolenza e dei servizi pubblici

Posted by on Ago 27, 2014 in Iniziative | 0 comments

La pubblicazione “Dalla violenza all’empowerment. Manuale breve per operatrici e operatori dei centri antiviolenza e dei servizi pubblici” è stata sviluppata nel quadro del progetto REVIVE, un progetto che nasce dalla riflessione sul ruolo delle donne e sulla violenza di genere in Kosovo. Questo manuale è stato realizzato dall’ONG RTM–Volontari nel Mondo in collaborazione con la Kosovo Shelter Coalition e il Coordinamento dei Centri Antiviolenza dell’Emilia Romagna, di cui la Casa delle donne di Bologna è parte attiva, e con il patrocinio dell’Agency for Gender Equality della del Kosovo. Scarica il manuale in italiano (pdf) Scarica il manuale in inglese (pdf) Scarica il manuale in albanese  (pdf)...

Read More

Le donne maltrattate dalla politica

Posted by on Lug 10, 2014 in Comunicati Stampa | 0 comments

Riparto dei fondi stanziati per la lotta alla violenza: il Coordinamento dei centri antiviolenza dell’Emilia-Romagna denuncia il rischio di penalizzare il lavoro ventennale delle associazioni   Tra circa un mese diventerà effettivo lo stanziamento di 17 milioni di euro previsto dalla legge 119/2013 (la cosiddetta “legge contro il femminicidio”) per il biennio 2013-2014. I fondi sono destinati alla prevenzione e alla lotta contro la violenza sulle donne. Ma a chi andranno le risorse stanziate e come ne beneficerà la lotta alla violenza sulle donne? Il 67% del finanziamento sarà gestito dalle Regioni e solo il 33% andrà ai centri antiviolenza, che riceveranno circa seimila euro ciascuno per il biennio. Una cifra irrisoria e del tutto insufficiente a coprire le necessità effettive dei centri, a incrementarne la possibilità di intervento o incentivarne la progettualità. L’esiguità degli stanziamenti non è l’unico problema. Desta indignazione l’assenza di un criterio coerente e ponderato di ripartizione dei fondi e il mancato riconoscimento del lavoro dei centri antiviolenza. La maggior parte dei fondi andrebbe, infatti, alle Regioni, che avrebbero il compito di finanziare generici progetti “contro la violenza”. Il rischio è quello di disperdere risorse e distribuire i fondi a soggetti poco competenti, anziché destinarli a quelle associazioni che lavorano da tempo e efficacemente sui territori. Il Coordinamento dei centri antiviolenza dell’Emilia-Romagna aderisce alla manifestazione nazionale di protesta promossa dall’associazione D.i.Re (Donne in Rete contro la violenza) per il giorno 10 luglio a Roma. Nonostante le recenti dichiarazioni della Assessora regionale alle Politiche sociali, Teresa Marzocchi, sembrino garantire in Emilia-Romagna un utilizzo mirato dei fondi previsti dal decreto, resta la necessità di sostenere il lavoro dei centri antiviolenza a livello nazionale. La posizione della Regione Emilia-Romagna può costituire un “precedente virtuoso”, ma non garantisce altre realtà territoriali in altre regioni. Il mancato riconoscimento di D.i.Re quale interlocutore è un altro motivo non trascurabile della protesta. Il lavoro di contrasto e prevenzione della violenza maschile contro le donne non si improvvisa: si basa su competenze specifiche, strategie e metodologie di intervento condivise e frutto di anni di esperienza, ricerca e confronto. Un approccio focalizzato sulla donna e sul suo diritto alla autodeterminazione. La lunga storia dei centri antiviolenza in Italia è un cammino politico e teorico, un incessante lavoro di apprendimento, un prezioso laboratorio di elaborazione e raccolta di saperi e pratiche a sostegno delle donne che subiscono violenza. Una superficiale ripartizione di fondi, già insufficienti, rischia di penalizzare il lavoro decennale delle associazioni,  danneggiando così il lavoro delle donne contro la violenza e le donne stesse. Coordinamento dei Centri antiviolenza dell’Emilia-Romagna Scarica il comunicato stampa...

Read More

IX Edizione del Festival La violenza illustrata

Posted by on Lug 5, 2014 in Comunicati Stampa, Iniziative | 0 comments

Care/i tutte/i che avete collaborato alle varie edizioni del Festival, grazie a voi e al vostro impegno il Festival lo scorso anno ha raggiunto in pieno l’obiettivo che si era prefissato nel 2006, quando – su impulso delle ideatrici Chiara Cretella, Anna Pramstrahler ed Elena de Concini – la Casa delle donne decise di celebrare annualmente e in forma coordinata il 25 Novembre, Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Avevamo l’obiettivo di raggiungere un pubblico ampio, fatto di singole e singoli, di associazioni e istituzioni. Volevamo informare, creare cambiamento e prevenzione, usando strumenti e linguaggi diversi, dall’arte al dibattito, per mostrare la violenza maschile contro le donne, evitando immagini cruente perché è assodato che la violenza genera emulazione. Esiste per fortuna un modo corretto – e il Festival in questi anni l’ha dimostrato – per parlare della discriminazione e dell’abuso, della violenza e del sessismo senza mostrare corpi scomposti, sangue o immagini che ledono ancora una volta il corpo delle donne. Il Festival è stato un vero e proprio catalizzatore, un contenitore, e soprattutto un promotore di tutte le iniziative presenti sul territorio di Bologna e provincia legate alla tematica comune della violenza contro le donne. L’edizione 2013 del Festival è arrivata a riunire ben 74 eventi, seguiti da più di 4.000 persone, organizzati da più di 100 soggetti diversi. Governare questo cartellone di eventi è stato uno sforzo superiore alle nostre risorse e ci siamo poste più di un interrogativo sul futuro del Festival. La Casa ha scelto di continuare e di farlo con una formula diversa che ci consenta di non implodere. Prevediamo un numero inferiore di eventi da definirsi entro luglio e di dare continuità alle tante collaborazioni attive con la disponibilità a portare un nostro contributo anche ad eventi fuori dal programma, qualora venga richiesto. Siamo consapevoli che la strada è ancora molto lunga per giungere alla sconfitta della violenza maschile contro le donne, ma sappiamo che, grazie al supporto e all’attività di sensibilizzazione che avete fatto in questi anni insieme alla Casa, grandi passi in avanti sono stati fatti per diffondere la cultura del rispetto e della non violenza. Ci auguriamo che lo spirito di contaminazione del Festival raggiunga tanti altri contesti e vi diamo appuntamento alle iniziative della IX edizione.   La Casa delle donne...

Read More

Ape-Cult, 8 luglio: Aperitivo culturale con scambio di libri sul mondo femminile

Posted by on Giu 19, 2014 in Iniziative | 0 comments

La Casa delle donne parteciperà martedì 8 luglio ad Ape-cult, aperitivo culturale con scambio di libri che si tiene ogni martedì sera presso lo Chalet dei Giardini Margherita a partire dalle 18,30. Il tema della serata sarà: Letteratura femminile. Scambio di libri sul mondo femminile, con donne autrici e protagoniste. Partecipare è semplice: Porta con te un libro che ti è piaciuto in modo particolare e che consiglieresti a un amico. Scrivi all’interno del libro una breve frase che spieghi la tua scelta Scambia il tuo libro con quello di un altro partecipante in modo totalmente libero e gratuito! Per maggiori informazioni sull’evento consulta il blog e facebook: Blog Nero su bianco – BookDate Bologna! Evento Facebook BookDate Bologna!...

Read More

Vuoi aiutare la Casa delle donne in maniera semplice ma efficace?

Posted by on Giu 18, 2014 in Iniziative | 0 comments

Se vuoi sostenere la Casa delle donne in maniera molto semplice, organizza raccolte di buoni pasto, buoni spesa, biglietti dell’autobus, city pass o abbonamenti tra i tuoi colleghi e amici e consegnali alla nostra sede in via dell’Oro, 3. Le donne, le bambine e i bambini che ospitiamo nelle case rifugio lasciano la loro casa, spesso anche il lavoro, quando hanno la fortuna di averlo. Buoni pasto, buoni spesa e titoli di viaggio sono degli irrinunciabili strumenti di sussistenza: donandoli aiuterete la Casa delle donne a garantire una gamma sempre più ampia di beni di prima necessità e le donne ospiti ad avere una possibilità in più per fare un altro passo, piccolo e al contempo fondamentale verso...

Read More

Day Ristoservice sostiene la Casa delle donne

Posted by on Giu 17, 2014 in Iniziative | 0 comments

Da diversi anni Day Ristoservice, azienda leader nel settore di buoni pasto in Italia, sostiene la Casa delle donne per non subire violenza Onlus A partire dal mese di giugno 2014, Day Ristoservice porta a conoscenza 500.000 utilizzatori di buoni pasto dell’esistenza di Casa delle donne e delle sue iniziative. Sono infatti già in distribuzione 500.000 blocchetti di buoni pasto che in seconda di copertina ospitano gratuitamente una pubblicità informativa sull’associazione e l’invito ad approfondire la conoscenza tramite il relativo sito internet. La Casa delle donne vuole esprimere un sincero ringraziamento a Day Ristoservice per il costante sostegno ai servizi offerti gratuitamente dall’associazione alle vittime di violenza e per aver scelto ancora una volta di sostenere i diritti delle donne. Scarica il bollettino postale per le donazioni (pdf)...

Read More