Incontro aperitivo di presentazione della Relazione di attività 2013

Posted by on Giu 2, 2014 in Comunicati Stampa | 0 comments

3 giugno 2014: Un anno di Casa delle donne La Casa delle donne presenta i numeri e le azioni che hanno caratterizzato l’attività nel 2013, e lo fa attraverso un incontro-aperitivo di parole e musica che, con la collaborazione dell’associazione culturale La Farm, sarà ospitato presso la caratteristica cornice del Parco 11 Settembre 2001, in Via Riva Reno 76, a partire dalle ore 19 di martedì 3 giugno 2014. Angela Romanin illustrerà brevemente le novità, le attività, i progetti e le criticità che hanno caratterizzato l’azione della Casa delle donne nel 2013. Il numero delle donne che si rivolge al Centro è in aumento? Qual è il canale principale con cui attivano il contatto? Quali sono i nuovi servizi che la Casa delle donne promuove e come stanno migliorando il percorso delle donne che vogliono uscire dalla violenza? Com’è la rete di relazioni dentro cui la Casa è inserita? Come collabora con i servizi del territorio? Quali azioni di sensibilizzazione dei diversi contesti sono state portate avanti nel 2013? Quali sono e come vengono impiegate le risorse a disposizione? Un incontro per raccontare la complessità e la specificità della Casa delle donne, l’impegno del Centro antiviolenza cittadino a favore delle donne e della cittadinanza, e la risorsa che rappresenta per Bologna e la provincia. A seguire il reading musicale “Le donne abitate” a cura di Laura Saracino e Claudio Cadei. Foto di Laura Ravallese Guarda tutte le foto dell’evento su Flickr Scarica il comunicato stampa (pdf) Scarica la Relazione di attività 2013 (pdf)...

Read More

La Casa delle donne presenta il suo nuovo sito rinnovato www.casadonne.it

Posted by on Mag 12, 2014 in Comunicati Stampa, Notizie | 0 comments

Il sito della Casa delle donne di Bologna – che proprio quest’anno compie 25 anni – è di nuovo on line, rinnovato nella sua grafica e nei contenuti. Un sito giovane, fresco e pieno di idee, costruito con tecnologie avanzate, collegato ai social network, e un ricco portfolio di fotografie su Flikr da esplorare. Il primo sito della la Casa delle donne è stato aperto nel 1997, uno dei primi siti italiani dei centri antiviolenza; si è poi rinnovato nel 2001 e nel 2008, e di nuovo ora con la quarta edizione, dopo che nei mesi scorsi il sito era andato fuori uso per un attacco. Nel sito ora si possono scaricare tanti documenti, guide utili per chi vuole conoscere il fenomeno, una mappa esaustiva dei centri antiviolenza in Italia, e due blog, uno sul fenomeno del femicidio e l’altro dedicato al Festival La violenza illustrata che da otto anni porta in città centinaia di iniziative culturali sul tema della violenza di genere. Il sito è costruito a partire da quattro canali informativi: uno per le donne che hanno bisogno di aiuto (dai dati raccolti ogni anno dalla Casa sulla sua attività, è risultato essere proprio il sito il secondo maggior canale di informazione per i nuovi contatti, subito dopo le amiche e le conoscenti); un altro per acquisire maggiori informazioni sulla violenza o su come aiutare una donna; uno dedicato proprio alla comunicazione e ai giornalisti perché sempre di più la Casa delle donne viene interpellata come soggetto esperto e fonte di notizie; l’ultima parte è dedicata alle donazioni e alle collaborazioni per l’organizzazione di iniziative a favore della Casa delle donne, fondamentali per la realizzazione delle numerose attività. Buona navigazione! Anna Pramstrahler e Inma Mora Sánchez Per info e contatti: Ufficio stampa Casa delle donne per non subire violenza ONLUS Bologna info.casadonne@women.it 051-6440163 Scarica il comunicato stampa...

Read More

1045 volte grazie per il 5 per mille donato alla Casa delle donne di Bologna

Posted by on Mag 9, 2014 in Comunicati Stampa | 0 comments

La Casa delle donne desidera esprimere un profondo ringraziamento a tutte e tutti coloro che nel 2012 hanno deciso di destinare il contributo del 5 per mille a sostegno dei servizi e dei progetti promossi dalla nostra associazione a favore delle donne che subiscono violenza e dei loro figli e figlie. Sono stati 1045 le persone che hanno scelto di conferire a Casa delle donne un contributo pari a € 28.230,14 che, oltre ad essere un prezioso sostegno concreto a tutte le attività offerte gratuitamente dal Centro antiviolenza, rappresenta per noi anche un’importante conferma di stima e condivisione del nostro operato.   Grazie da tutte noi  per la grande fiducia! La Casa delle donne per non subire violenza di Bologna...

Read More

Appello dell’associazione nazionale D.i.Re al Governo

Posted by on Apr 8, 2014 in Comunicati Stampa, Comunicazione | 0 comments

Al Presidente del Consiglio Matteo Renzi: La violenza maschile contro le donne è una priorità da affrontare nel nostro Paese. Con l’insediamento del Suo Governo avevamo chiesto la nomina di una ministra per le pari opportunità, che fosse il punto di riferimento per coordinare tutti gli interventi e le strategie necessarie per contrastare il fenomeno e le discriminazioni che alimentano la violenza. Le Pari Opportunità non sono state assegnate ancora né ad un ministero né in delega. Il precedente Governo aveva avviato i tavoli di lavoro della task force interministeriale con un confronto tra istituzioni e associazioni per elaborare il nuovo Piano Nazionale Antiviolenza, individuando misure volte sia alla prevenzione del fenomeno che al sostegno e al rafforzamento delle vittime. Il Dipartimento per le Pari Opportunità stava svolgendo il suo ruolo istituzionale di coordinamento fra tutte le amministrazioni, centrali e decentrate. A questi tavoli abbiamo portato l’esperienza ventennale dei 65 Centri Antiviolenza aderenti a D.i.Re, che negli anni hanno accolto migliaia e migliaia di donne, costruito reti ed elaborato progetti di contrasto alla violenza. Abbiamo chiesto la realizzazione di tutte quelle misure e azioni previste dalla Convenzione di Istanbul e dalle direttive internazionali ancora inapplicate in Italia. Oggi il Piano Nazionale Antiviolenza non è stato ancora rinnovato. Il precedente Governo aveva deciso di distribuire ai Centri Antiviolenza e alle Case Rifugio 17 milioni di euro per il biennio 2013-2014 come previsto dalla legge n. 119 del 2013, la c.d. legge contro il femminicidio. D.i.Re auspica che al più presto vengano assegnati ai Centri i finanziamenti stanziati, in un’unica soluzione, al fine di consentire continuità ai progetti di sostegno e aiuto alle donne che intraprendono percorsi di uscita dalla violenza. L’associazione nazionale D.i.Re chiede: Che la violenza maschile contro le donne sia una priorità nell’agenda politica del Suo governo; Che si concluda il confronto avviato tra le istituzioni e le associazioni nell’ambito della task force interministeriale, istituita dal precedente governo e coordinata dal Dipartimento per le Pari Opportunità; Che sia rinnovato il Piano Nazionale Antiviolenza; Che siano assegnati ai Centri Antiviolenza e alle Case Rifugio i fondi previsti della legge n. 119 del 2013, individuando chiari criteri di distribuzione; Che l’attuale Governo si assuma l’impegno affinché i Centri Antiviolenza e le Case Rifugio siano finanziati in maniera certa e costante, sottraendoli all’incertezza, alla sopravvivenza o al rischio di chiusura. Invitiamo tutte le associazione di donne, le cittadine e i cittadini, le/i parlamentari a sostenere il nostro appello affinché le donne che subiscono violenza siano accolte dai Centri Antiviolenza nel rispetto della loro autodeterminazione e della loro libertà. Chi volesse dare la propria adesione all’appello D.i.Re può scrivere a direcontrolaviolenza@women.it Scarica l’appello...

Read More

D.i.Re: presentate le linee guida per i servizi sociali in tema di violenza contro le donne

Posted by on Mar 20, 2014 in Comunicati Stampa, Notizie | 0 comments

Sono state presentate ieri mattina nella sede nazionale dell’Anci, in Via dei Prefetti, 46 a Roma le Linee guida per l’intervento e la costruzione di rete tra i Servizi Sociali dei Comuni e i Centri antiviolenza, cherappresentano il primo importante e concreto impegno del Protocollo d’Intesa sottoscritto il 16 maggio 2013 dall’ANCI e dall’Associazione Nazionale D.i.Re Donne in Rete contro la violenza. Sono intervenuti Titti Carrano, presidente D.i.Re Donne in Rete, Alessandro Cosimi Sindaco di Livorno e coordinatore delle Anci regionali, Alessia De Paulis delegata Anci alle Pari Opportunità ed Anna Maria Zucca, consigliera regionale D.i.Re del Piemonte.Titti Carrano, presidente D.i.Re, ha posto l’accento sull’importanza del riconoscimento della violenza maschile contro le donne, che spesso viene confusa con il conflitto, e del lavoro di rete tra istituzioni e centri antiviolenza aderenti a D.i.Re. “Gli ostacoli nel collaborare, nel comunicare e nel condividere un’analisi di genere sulla violenza rappresentano un impedimento ad affrontare le situazione di violenza, le ingiustizie, i drammi e che rischiano di tramutarsi in un ulteriore danno nei confronti delle donne” . Ha aggiunto “Questa guida vuole anche essere uno stimolo per ulteriori approfondimenti da svolgere a livello locale tra i Centri antiviolenza e i Servizi Sociali dei Comuni e per creare condivisioni di pratiche e di saperi utili per affrontare un problema diffuso e complesso come la violenza contro le donne”. Alessandro Cosimi, coordinatore delle Anci regionali, ha espresso grande apprezzamento per il protocollo di intesa siglato lo scorso anno siè assunto l’impegno di sollecitare i Comuni a sottoscriverlo per rafforzare il lavoro di rete con i centri antiviolenza e ha garantito “piena disponibilità delle Anci regionali ad affrontare il problema”. “Abbiamo voluto focalizzare l’attenzione in particolare verso tutti que i Comuniche non presentano centri antiviolenza e non hanno strumenti adeguati per affrontare questo tipo di problematiche”– ha commentato Alessia de Paulis, delegata Anci alle Pari Opportunità. “In Abruzzo grazie alla collaborazione con la Regione, le Linee guida saranno stampate in un opuscolo che sarà distribuito a tutti i sindaci. Un contributo importante – ha concluso De Paulis– che speriamo si replichi in futuro anche nelle altre regioni”. Le linee guida sono disponibili sui siti internet di D.i.Re e www.anci.it e saranno diffuse e presentate in tantissimi Comuni italiani dall’associazione D.i.Re e le amministrazioni locali. Scarica il comunicato in formato...

Read More