Le donne maltrattate dalla politica

Posted by on Lug 10, 2014 in Comunicati Stampa | 0 comments

Riparto dei fondi stanziati per la lotta alla violenza: il Coordinamento dei centri antiviolenza dell’Emilia-Romagna denuncia il rischio di penalizzare il lavoro ventennale delle associazioni   Tra circa un mese diventerà effettivo lo stanziamento di 17 milioni di euro previsto dalla legge 119/2013 (la cosiddetta “legge contro il femminicidio”) per il biennio 2013-2014. I fondi sono destinati alla prevenzione e alla lotta contro la violenza sulle donne. Ma a chi andranno le risorse stanziate e come ne beneficerà la lotta alla violenza sulle donne? Il 67% del finanziamento sarà gestito dalle Regioni e solo il 33% andrà ai centri antiviolenza, che riceveranno circa seimila euro ciascuno per il biennio. Una cifra irrisoria e del tutto insufficiente a coprire le necessità effettive dei centri, a incrementarne la possibilità di intervento o incentivarne la progettualità. L’esiguità degli stanziamenti non è l’unico problema. Desta indignazione l’assenza di un criterio coerente e ponderato di ripartizione dei fondi e il mancato riconoscimento del lavoro dei centri antiviolenza. La maggior parte dei fondi andrebbe, infatti, alle Regioni, che avrebbero il compito di finanziare generici progetti “contro la violenza”. Il rischio è quello di disperdere risorse e distribuire i fondi a soggetti poco competenti, anziché destinarli a quelle associazioni che lavorano da tempo e efficacemente sui territori. Il Coordinamento dei centri antiviolenza dell’Emilia-Romagna aderisce alla manifestazione nazionale di protesta promossa dall’associazione D.i.Re (Donne in Rete contro la violenza) per il giorno 10 luglio a Roma. Nonostante le recenti dichiarazioni della Assessora regionale alle Politiche sociali, Teresa Marzocchi, sembrino garantire in Emilia-Romagna un utilizzo mirato dei fondi previsti dal decreto, resta la necessità di sostenere il lavoro dei centri antiviolenza a livello nazionale. La posizione della Regione Emilia-Romagna può costituire un “precedente virtuoso”, ma non garantisce altre realtà territoriali in altre regioni. Il mancato riconoscimento di D.i.Re quale interlocutore è un altro motivo non trascurabile della protesta. Il lavoro di contrasto e prevenzione della violenza maschile contro le donne non si improvvisa: si basa su competenze specifiche, strategie e metodologie di intervento condivise e frutto di anni di esperienza, ricerca e confronto. Un approccio focalizzato sulla donna e sul suo diritto alla autodeterminazione. La lunga storia dei centri antiviolenza in Italia è un cammino politico e teorico, un incessante lavoro di apprendimento, un prezioso laboratorio di elaborazione e raccolta di saperi e pratiche a sostegno delle donne che subiscono violenza. Una superficiale ripartizione di fondi, già insufficienti, rischia di penalizzare il lavoro decennale delle associazioni,  danneggiando così il lavoro delle donne contro la violenza e le donne stesse. Coordinamento dei Centri antiviolenza dell’Emilia-Romagna Scarica il comunicato stampa...

Read More

IX Edizione del Festival La violenza illustrata

Posted by on Lug 5, 2014 in Comunicati Stampa, Iniziative | 0 comments

Care/i tutte/i che avete collaborato alle varie edizioni del Festival, grazie a voi e al vostro impegno il Festival lo scorso anno ha raggiunto in pieno l’obiettivo che si era prefissato nel 2006, quando – su impulso delle ideatrici Chiara Cretella, Anna Pramstrahler ed Elena de Concini – la Casa delle donne decise di celebrare annualmente e in forma coordinata il 25 Novembre, Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Avevamo l’obiettivo di raggiungere un pubblico ampio, fatto di singole e singoli, di associazioni e istituzioni. Volevamo informare, creare cambiamento e prevenzione, usando strumenti e linguaggi diversi, dall’arte al dibattito, per mostrare la violenza maschile contro le donne, evitando immagini cruente perché è assodato che la violenza genera emulazione. Esiste per fortuna un modo corretto – e il Festival in questi anni l’ha dimostrato – per parlare della discriminazione e dell’abuso, della violenza e del sessismo senza mostrare corpi scomposti, sangue o immagini che ledono ancora una volta il corpo delle donne. Il Festival è stato un vero e proprio catalizzatore, un contenitore, e soprattutto un promotore di tutte le iniziative presenti sul territorio di Bologna e provincia legate alla tematica comune della violenza contro le donne. L’edizione 2013 del Festival è arrivata a riunire ben 74 eventi, seguiti da più di 4.000 persone, organizzati da più di 100 soggetti diversi. Governare questo cartellone di eventi è stato uno sforzo superiore alle nostre risorse e ci siamo poste più di un interrogativo sul futuro del Festival. La Casa ha scelto di continuare e di farlo con una formula diversa che ci consenta di non implodere. Prevediamo un numero inferiore di eventi da definirsi entro luglio e di dare continuità alle tante collaborazioni attive con la disponibilità a portare un nostro contributo anche ad eventi fuori dal programma, qualora venga richiesto. Siamo consapevoli che la strada è ancora molto lunga per giungere alla sconfitta della violenza maschile contro le donne, ma sappiamo che, grazie al supporto e all’attività di sensibilizzazione che avete fatto in questi anni insieme alla Casa, grandi passi in avanti sono stati fatti per diffondere la cultura del rispetto e della non violenza. Ci auguriamo che lo spirito di contaminazione del Festival raggiunga tanti altri contesti e vi diamo appuntamento alle iniziative della IX edizione.   La Casa delle donne...

Read More

Incontro aperitivo di presentazione della Relazione di attività 2013

Posted by on Giu 2, 2014 in Comunicati Stampa | 0 comments

3 giugno 2014: Un anno di Casa delle donne La Casa delle donne presenta i numeri e le azioni che hanno caratterizzato l’attività nel 2013, e lo fa attraverso un incontro-aperitivo di parole e musica che, con la collaborazione dell’associazione culturale La Farm, sarà ospitato presso la caratteristica cornice del Parco 11 Settembre 2001, in Via Riva Reno 76, a partire dalle ore 19 di martedì 3 giugno 2014. Angela Romanin illustrerà brevemente le novità, le attività, i progetti e le criticità che hanno caratterizzato l’azione della Casa delle donne nel 2013. Il numero delle donne che si rivolge al Centro è in aumento? Qual è il canale principale con cui attivano il contatto? Quali sono i nuovi servizi che la Casa delle donne promuove e come stanno migliorando il percorso delle donne che vogliono uscire dalla violenza? Com’è la rete di relazioni dentro cui la Casa è inserita? Come collabora con i servizi del territorio? Quali azioni di sensibilizzazione dei diversi contesti sono state portate avanti nel 2013? Quali sono e come vengono impiegate le risorse a disposizione? Un incontro per raccontare la complessità e la specificità della Casa delle donne, l’impegno del Centro antiviolenza cittadino a favore delle donne e della cittadinanza, e la risorsa che rappresenta per Bologna e la provincia. A seguire il reading musicale “Le donne abitate” a cura di Laura Saracino e Claudio Cadei. Foto di Laura Ravallese Guarda tutte le foto dell’evento su Flickr Scarica il comunicato stampa (pdf) Scarica la Relazione di attività 2013 (pdf)...

Read More

La Casa delle donne presenta il suo nuovo sito rinnovato www.casadonne.it

Posted by on Mag 12, 2014 in Comunicati Stampa, Notizie | 0 comments

Il sito della Casa delle donne di Bologna – che proprio quest’anno compie 25 anni – è di nuovo on line, rinnovato nella sua grafica e nei contenuti. Un sito giovane, fresco e pieno di idee, costruito con tecnologie avanzate, collegato ai social network, e un ricco portfolio di fotografie su Flikr da esplorare. Il primo sito della la Casa delle donne è stato aperto nel 1997, uno dei primi siti italiani dei centri antiviolenza; si è poi rinnovato nel 2001 e nel 2008, e di nuovo ora con la quarta edizione, dopo che nei mesi scorsi il sito era andato fuori uso per un attacco. Nel sito ora si possono scaricare tanti documenti, guide utili per chi vuole conoscere il fenomeno, una mappa esaustiva dei centri antiviolenza in Italia, e due blog, uno sul fenomeno del femicidio e l’altro dedicato al Festival La violenza illustrata che da otto anni porta in città centinaia di iniziative culturali sul tema della violenza di genere. Il sito è costruito a partire da quattro canali informativi: uno per le donne che hanno bisogno di aiuto (dai dati raccolti ogni anno dalla Casa sulla sua attività, è risultato essere proprio il sito il secondo maggior canale di informazione per i nuovi contatti, subito dopo le amiche e le conoscenti); un altro per acquisire maggiori informazioni sulla violenza o su come aiutare una donna; uno dedicato proprio alla comunicazione e ai giornalisti perché sempre di più la Casa delle donne viene interpellata come soggetto esperto e fonte di notizie; l’ultima parte è dedicata alle donazioni e alle collaborazioni per l’organizzazione di iniziative a favore della Casa delle donne, fondamentali per la realizzazione delle numerose attività. Buona navigazione! Anna Pramstrahler e Inma Mora Sánchez Per info e contatti: Ufficio stampa Casa delle donne per non subire violenza ONLUS Bologna info.casadonne@women.it 051-6440163 Scarica il comunicato stampa...

Read More

1045 volte grazie per il 5 per mille donato alla Casa delle donne di Bologna

Posted by on Mag 9, 2014 in Comunicati Stampa | 0 comments

La Casa delle donne desidera esprimere un profondo ringraziamento a tutte e tutti coloro che nel 2012 hanno deciso di destinare il contributo del 5 per mille a sostegno dei servizi e dei progetti promossi dalla nostra associazione a favore delle donne che subiscono violenza e dei loro figli e figlie. Sono stati 1045 le persone che hanno scelto di conferire a Casa delle donne un contributo pari a € 28.230,14 che, oltre ad essere un prezioso sostegno concreto a tutte le attività offerte gratuitamente dal Centro antiviolenza, rappresenta per noi anche un’importante conferma di stima e condivisione del nostro operato.   Grazie da tutte noi  per la grande fiducia! La Casa delle donne per non subire violenza di Bologna...

Read More