Quando il condominio diventa solidale
Cooperativa sociale Universo Famiglia e Casa delle Donne insieme
per il progetto sperimentale “CONDOMINIO DIFFUSO… AL SAVENA”

Solidarietà entra nei condomini sul territorio del Quartiere Savena grazie alla collaborazione tra Cooperativa sociale Universo Famiglia e Casa delle Donne per non subire violenza Onlus, in collaborazione con Comune di Bologna- Quartiere Savena. Dal 3 dicembre al 31 dicembre 2013 sarà operativo il progetto sperimentale “CONDOMINIO DIFFUSO…AL SAVENA” che arriva a proporre e creare sul territorio una forma di comunità solidale, intrecciando realtà diverse per contribuire in maniera efficace ad un duplice obiettivo:

  • fornire una forma di assistenza qualificata ad anziani in un primo stadio di necessità psico-fisica anche in ottica di prevenzione di stadi di non-autosufficienza più penalizzanti
  • sostenere donne, inserite in un progetto di inclusione sociolavorativa, in un percorso di volontariato che le porti all’acquisizione di competenze utili per una professione, quale quella di assistenti familiari, e quindi per l’ottenimento di autonomia e dignità.

La sperimentazione intende avviarsi sul versante dell’assistenza familiare per poi estendersi ad un’operazione di mappatura dei bisogni degli stessi abitanti dei condomini a cui rispondere sempre più in maniera adeguata e preventiva, anche in collaborazione con l’amministrazione comunale e i servizi territoriali del Quartiere.

Nel corso del 2013, la Casa delle donne per non subire violenza Onlus, con il cofinanziamento del OHCHR, ha messo in atto il progetto “Empowerment and social inclusion for victims of trafficking through education and work experiences” che ha previsto la realizzazione di corsi di italiano L2, laboratori di recupero motivazionale e un corso di formazione per assistenti familiari. E proprio in questo ambito si inserisce la partecipazione al progetto “CONDOMINIO DIFFUSO…AL SAVENA” di cinque donne, che hanno partecipato ai corsi di formazione coordinati e condotti da Cooperativa sociale Universo famiglia, e che metteranno in campo le competenze acquisite nell’attività di assistenza domiciliare nei confronti di una decina anziani.

“Insieme abbiamo valutato l’importanza di unire un momento di volontariato e di crescita delle donne che intendono intraprendere questo tipo di lavoro con la necessità di alcuni nuclei familiari con disagio. – afferma Vittoria Affatato, presidente della Cooperativa sociale Universo Famiglia – L’esperienza e la competenza maturata dalla cooperativa in termini di comprensione dei bisogni degli anziani, delle famiglie e delle assistenti, saranno di supporto e monitoraggio alle donne coinvolte”.

La prospettiva di “CONDOMINIO DIFFUSO…AL SAVENA” sarà rispondere al bisogno diffuso di assistenza di una larga fetta di anziani non (o solo parzialmente) coperti dall’intervento pubblico, ma che non possono accedere ad un’offerta ‘privata’ per motivi economici e, allo stesso tempo, favorire un percorso di inserimento lavorativo a donne a loro volta provenienti da situazioni di difficoltà.

Scarica comunicato in formato PDF