La Casa delle donne, uno dei centri antiviolenza di più lunga esperienza in Italia, ha da sempre curato l’aspetto formativo come strumento fondamentale per sviluppare una buona comprensione del fenomeno e una corretta metodologia di accoglienza alle donne e ai/alle minori che subiscono violenza in tutti i contesti. Altro obiettivo importante della formazione e sensibilizzazione è quello di implementare la rete a livello locale, nazionale e internazionale, con lo scambio e il confronto tra realtà che operano in contesti diversi e limitrofi, lo sviluppo di strategie comuni, e la diffusione, valorizzazione di metodologia e materiali specifici sull’argomento.

Metodologia d’aula

Verranno utilizzate brevi lezioni frontali, role playing, simulazioni, esercitazioni, analisi di casi reali, discussioni guidate, test, ecc. secondo il metodo interattivo sperimentato e consolidato da parte dei centri antiviolenza europei, e in particolare dalla rete WAVE (Women Against Violence in Europe). Si utilizzeranno come strumenti: diapositive, dispense, manuali, bibliografie ad hoc, video, ecc.

Le docenti sono le esperte della Casa delle donne per non subire violenza, in particolare:
– Angela Romanin, Responsabile Settore formazione
– Silvia Carboni, Responsabile Servizio minori
– Deborah Casale
– Masha Romagnoli
– Silvia Ottaviano, Responsabile Progetto Oltre la strada
– Laura Saracino, Responsabile dell’Accoglienza
– Laura Farina
– Elena Tasca
– Martina Ciccioli

Questo è un elenco, puramente indicativo, dei vari moduli formativi che possono essere richiesti alla Casa delle donne, fatta salva naturalmente la possibilità di concordare un intervento “su misura”.

Per informazioni, rivolgersi a:

Angela Romanin, Responsabile
angela.romanin@women.it
051-6440163 diretto; cell. 340 1247013