Stanza educativa, laboratori e un kids-kit di benvenuta/o: va avanti il progetto Safe&Playful

Le azioni realizzata grazie al progetto Safe&Playful realizzato grazie al contributo dell’Otto per mille Valdese che anche nel 2023 ha deciso di sostenere le attività educative riservate ai e alle minori ospiti nelle Case rifugio gestite da Casa delle donne per non subire violenza Aps. 

La stanza educativa, realizzata grazie al progetto Safe&Playful, è stata arredata con piccole sedie e materassini morbidi e con un mobile contenete materiale educativo ad altezza bambino/a per rendere più facile la fruizione di ogni materiale e strumento. La stanza è stata decorata con murales e lampadari a tema. Grazie a questo allestimento lo spazio dedicato a bimbi e bimbe è divenuto riconoscibile da parte loro. Un dettaglio non indifferente in una situazione di cui bimbe e bimbi che si allontanano dalla loro casa per entrare in Casa Rifugio, hanno grande bisogno per ri-acquisire confidenza e comfort in uno spazio e in un luogo che fino a quel momento non hanno mai visto, ma in questo momento essenziale per la loro protezione.

Il progetto ha permesso anche la realizzazione di due percorsi laboratoriali dedicati a bambini e bambine ospiti nelle nostre Case rifugio di età compresa tra i 3 e i 10 anni.

Nel laboratorio dal titolo Coltiviamoci naturalmente bimbi e bimbe hanno esplorato il mondo della natura in maniera sensoriale e tattile realizzando un personale diario naturalistico prodotto da loro stessi con carta riciclata e spago. Il laboratorio è stato corredato anche da materiale video e letture a tema volti a stimolare il confronto sull’importanza del rispetto dell’ambiente e la produzione artistica. Attraverso l’ascolto dei suoni della natura, i bambini hanno potuto inoltre identificare una strategia di rilassamento riutilizzabile nella loro quotidianità. Bimbi e bimbe hanno, inoltre, ricevuto semi di piantine che hanno piantato con l’ausilio di piccolo kit di giardinaggio. Ognuno di loro si è occupato di curarne la crescita, e ad ogni incontro settimanale di laboratorio si è dedicato un tempo all’osservazione della crescita delle piantine.

Il secondo laboratorio intitolato L’officina dei talenti è stato proposto a due gruppi di minori, di età compresa tra i 3 e i 10 anni, che hanno transitato dall’ospitalità in pronta accoglienza a quella in Casa Rifugio. Nel corso del laboratorio sono state realizzate attività volte sperimentare e scoprire le proprie abilità e i propri interessi. Le proposte sono state mediate dall’utilizzo di materiali e tecniche educative specifiche (: albi illustrati; video; suoni; esercizi di immaginazione, scrittura creativa e corporei; disegno e pittura con colori ad acquerello, tempera, matita e pennarello) per stimolare la costruzione di una propria Valigia degli attrezzi.
Tutti i lavori prodotti dai bambini/e sono stati raccolti in una scatola che i bambini hanno decorato e condiviso in un incontro finale con le loro mamme.

Kids kit di benvenuto/a

Il Kids Kit di benvenuto/a rappresenta un insieme di strumenti a sostegno dei piccoli e delle piccole ospiti che entrano nelle nostre strutture di ospitalità in emergenza. L’esperienza maturata nel lavoro con le donne e i loro figli e figlie nell’ospitalità in pronta emergenza, infatti, ci ha portato a cogliere la necessità di supportare le mamme nella narrazione di quanto accade quando bimbi e bimbe entrano in protezione nella struttura indirizzo segreto.

Proprio a questo scopo sono stati elaborati i seguenti strumenti:

  • una brochure che racconta e descrive la quotidianità in Casa Rifugio e che è stata tradotta in cinque lingue: francese, spagnolo, inglese, bengalese, rumeno. La brochure rappresenta uno strumento di lavoro per le educatrici e facilita a livello visivo e verbale la comprensione del passaggio complesso che i/le minori si trovano a dover attraversare.
  • uno piccolo zainetto contenente colori e carte da uno, per ovviare al senso di perdita di giochi e oggetti personali che i/le minori ospitati vivono nel momento dell’uscita improvvisa dalla loro casa.

Questi materiali rappresentano un contenitore da riempire di nuove esperienze e nuovi giochi che il bimbo o la bimba può portare con sé nel periodo di ospitalità.