One Billion Rising 2024: il 14 febbraio la Casa delle donne di Bologna torna in piazza

Torna anche quest’anno #1billionrising, il movimento internazionale fondato dalla drammaturga Eve Ensler (I monologhi della vagina) che dal 2013, il 14 febbraio, dà appuntamento nelle piazze di 190 Paesi in tutto il mondo per ballare insieme, sulle note di “Break the Chain”, manifestando contro la violenza sulle donne e le bambine.

Come ogni anno fin dal 2013, anche la Casa delle donne per non subire violenza di Bologna risponde all’appello di One Billion Rising Bologna. L’appuntamento è per mercoledì 14 febbraio in Piazza Maggiore per un doppio flashmob: alle 11:00 e alle 14:00. L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Bologna e dell’Ufficio scolastico regionale, e ha visto la partecipazione degli istituti scolastici della Regione, coinvolti in un progetto interdisciplinare di sensibilizzazione. Molte saranno anche le classi – dalle elementari alle scuole secondarie – che prenderanno parte ai flashmob.

Il progetto scolastico, una novità del 2024, mira a coinvolgere insegnanti e studenti nella lotta contro la violenza sulle donne, utilizzando la danza come mezzo di espressione e sensibilizzazione condivisa. Ai docenti delle classi partecipanti è stato fornito materiale didattico, tra cui un video per apprendere la coreografia del flash mob. Attraverso l’analisi guidata del testo della canzone “Break the Chain” (colonna sonora del movimento e del flash mob), gli approfondimenti indicati e l’uso dei materiali audio-video in lingua inglese (con sottotitoli e/o traduzione), gli allievi e le allieve coinvolte hanno affrontato insieme ai docenti e alle docenti l’importante tema della violenza di genere.

Il progetto, che ha già visto l’adesione di vari istituti bolognesi, ma anche da Imola e dal resto della Regione, ripartirà anche il prossimo anno già da settembre, con lo scopo di coinvolgere sempre di più studentesse e studenti. Proprio per dare la possibilità alle classi di partecipare, l’appuntamento di quest’anno sarà già dal mattino, con un primo flash mob alle 11:00, e si ripeterà poi alle 14:00.

La chiamata di quest’anno, “Rise for Freedom”, è un invito a “scendere in piazza per la libertà, contro il persistente intensificarsi della violenza – stupri, odio, esclusione, assassini, discriminazione, sfruttamento, abusi, guerre, occupazione e controllo”. Fin dal 2013, primo anno di mobilitazione internazionale, la Casa delle donne di Bologna ha preso parte alle iniziative organizzando piazze ed incontri nella città di Bologna. Insieme a noi, tantissimi centri antiviolenza in tutta Italia hanno risposto all’appello di One Billion Rising ed anche quest’anno ci ritroveremo insieme contro la violenza sulle donne.